Landing Page o Squeeze page?

Landing Page e Squeeze Page

Si sente parlare continuamente di Landing Page e Squeeze Page, anche impropriamente spesse volte. Capiamo insieme quali sono le differenze e i migliori utilizzi che se possono fare di entrambe.

Squeeze Page e Landing Page ecco le differenze:

Sia la Landing Page che la Squeeze Page sono pagine di atterraggio, ed hanno entrambe l’obiettivo di convertire l’utente che atterra su di esse. La prima differenza essenziale sta nell’obiettivo di conversione. Per quanto concerne la Landing Page è quello di convertire un visitatore in un cliente, e quindi di vendere (un prodotto o un servizio); mentre la Squeeze Page punta a convertire il visitatore anonimo in un visitatore conosciuto, cercando di ottenere un indirizzo e-mail oppure i suoi dati anagrafici.

Entrambe le pagine si presentano in maniera completamente diversa, con contenuti mirati ai diversi obiettivi. Le call to action, mireranno ad azioni diverse. Al termine di quest’articolo ti sarà molto più semplice distinguere l’una dall’altra e le riconoscerai a colpo d’occhio

Ti sarà capitato sicuramente di sentir parlare di Sales Page, altro non è che un ulteriore modo per chiamare la Landing Page. Il chiamarla così ne definisce chiaramente l’obiettivo cioè la vendita.

Esempio di Landing Page 

Esempio di Landing Page

Esempio di Squeeze Page

Esempio di Squeeze page
Il confronto

Mettiamo le due immagini a confronto

Entrambe i due esempi mostrano un Form di presa di contatto e seppure nella prima la richiesta di dati sia molto più completa è evidente che si tratta di una Landing Page vista la pubblicizzazione prodotto/servizio in vendita.

La seconda immagine invece non pubblicizza alcun prodotto, mentre richiede dei dati all’utente per far sì che da nuovo utente o utente sconosciuto si iscriva al Blog e diventi un utente conosciuto.

In questi due casi i contenuti utilizzati sono delle semplici immagini, ma a seconda del tuo obiettivo o oggetto da promuovere potresti utilizzare anche strumenti video purché adeguati allo scopo.

Regola Aurea: I primi 5 secondi sono decisivi per far capire l'oggetto della tua pagina

ottimizza il tuo tempo
5 secondi posson bastare...

E’ stato studiato che se nei primi 5 secondi di navigazione l’utente non comprende, anche a grandi linee dove è atterrato, abbandonerà la pagina senza nemmeno proseguire nella lettura.

Se la tua pagina ha come obiettivo Vendere un E-book, un corso o quant’altro allora utilizza un titolo, un’intestazione. Se non lo fai devi avere dei contenuti estremamente chiari e specifici e soprattutto immediati.

Per una buona Landing Page devi sicuramente utilizzare le informazioni, in fondo stai vendendo e ogni buon venditore per convincere il proprio cliente inizia a spiegare i benefici del proprio prodotto.

Non Scrivere Troppo
book

Fatti un’elenco con le informazioni che vuoi dare e mano a mano che lo rileggi, inizia a scremare fino a quando riuscirai ad estrapolarne le cose essenziali e più importanti da elencare.

Le Call to Action

Ultima ma non per importanza è la nostra call to action, deve essere sempre in evidenza e negli esempi è rappresentata dai Pulsanti. La forza della nostra CTA è quella di mostrare, suggerire l’azione che l’utente dovrà fare.

Utilizzarla spesso anche nei testi della pagina aiuta la comprensione e favorisce la conversione dell’utente.

Se la tua pagina, per richiesta o per necessità è molto lunga non limitarti ad inserirla in un unico punto di essa, ma intramezzala più volte. Il tuo obiettivo deve essere sempre quello di convertire, sia che si tratti di una vendita sia per una presa di contatto.

action
conclusione

Va detto che a seconda delle tue esigenze di comunicazione o di vendita non esiste uno standard che vada bene sempre. Un modello ideale che garantisce sempre di ottenere il risultato sperato. Molti fattori possono incidere, la grafica, i contenuti, lo stesso oggetto di vendita.

Il consiglio è sempre di fare dei test prima di arrivare al risultato definitivo, saranno i dati a dirti se la struttura da te utilizzata è maggiormente performante rispetto ad un’altra.

Continua a seguire le mie pubblicazioni iscriviti alla newsletter oppure leggi tutti gli articoli qui.

Un Saluto al prossimo articolo

Laura

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

internetMarketingPillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

chisura

Dopo quasi tre mesi di lockdown, ripartire è veramente difficile. I tuoi clienti sono stati destabilizzati, anche tu e la tua azienda o attività avete subito questa situazione improvvisa e inaspettata. La produzione si è fermata per certi versi, o chi ha potuto ha riconvertito, nella speranza di poter facilitiare la ripresa post chiusura. In molti casi, tutto questo non è stato possibile e molte serrande sono rimaste chiuse.

Una Swot Analisi ( punti di forza (Strengths), debolezze (Weaknesses), opportunità (Opportunities) e minacce (Threats)), per aiutarci a capire se e come riaprire.

Partiamo dalla situazione vissuta con il lockdown e la chiusura per tre mesi cercando di rimanere abbastanza generici per capire i pro e contro che ogni azienda si è trovata ad affrontare e a dover valutare. Questa analisi contiene sia punti per le industria sia per il commercio che per certi versi coincidono.

La Matrice SWOT ci da molte risposte

Punti di Forza

– Comparto produttivo solido, o negozio con clientela stabile e consolidata, possibilità di convertire la produzione
– Sito Web vetrina o ecommece
– Presenza sui Social
– Possibilità di Smart Working per i dipendenti

Punti di Debolezza

– Dipendenza da stati esteri per forniture o canale di vendiata estero, oppure dipendenza dalla vendita diretta al consumatore per le piccole imprese
– Sito web non aggiornato, profilo social utilizzato poco e male
– Struttura non adatta allo smart working (se trattasi di attività produttiva)

– Snellimento del comparto produttivo con una riorganizzazione, e la possibilità di convertire alcune produzioni (vedi tessile, chimico, e Wellness etc)
– Struttura più flessibile del lavoro con turni, attenzione alla sicurezza
– Miglior cura dell’immagine aziendale
– Utilizzo consapevole degli strumenti di comunicazione per fidelizzare
– Rapporto diretto con i clienti attraverso l’uso dei canali Social (Best Customer Care)
– Potenziamento dei rapporti con i forinitori e clienti del mercato interno con nuovi accordi per il rilancio
– Inserimento in assortimento di prodotti da vendere al consumatore (es. mascherine, gel, guanti, visiere, distanziatori etc.)
– Corsi a distanza

Opportunità

– Difficoltà rioganizzative
– Ripartenza troppo onerosa
– Adeguamento alle normative che limita la produzione e la vendita
– Chiusura da parte dei mercati esteri
– Clienti che hanno trovato alternative al prodotto o servizio offerto
– Tassazione e costi per dipendenti molto elevati che saranno difficili da coprire per diversi mesi.
– indebitamento bancario
– Cassa integrazione e aiuti statali che tardano ad arrivare.

Minacce

Se potessimo analizzare caso per caso potremmo stare qui delle ore. Fatto sta che ogni azienda che si è trovata bloccata, ha dovuto fare delle scelte importanti e a seconda che vi fossero più o meno fattori positivi per la riapertura. E molte partivano di base con una struttura non adeguata ad affrontare situazioni del genere così improvvise e inaspettate.

I CASI

Il negoziante o la piccola impresa

negozi

Pensiamo al negozio che vendeva prodotti generici non alimentari, che non aveva nè un sito nè una presenza web. In questa situazione si è trovato completamente tagliato fuori e da un giorno con l’altro senza avere entrate per tre mensilità, mentre bollette e costi fissi di gestinone non si son fatti mancare. Mentre chi aveva, anche se piccola, una presenza on line, o un e-commerce ha mantenuto attraverso i social i contatti con i clienti, ha inviato gli ordini tramite corrieri e ha sfruttato al meglio la comunicazione per la propria azienda.

Il parrucchiere

centri estetici

Altro caso emblematico è senz’altro quello dei parrucchieri che vendono un servizio a stretto contatto con i clienti non un bene. Per loro la chiusura è stata totale e inevitabile. Questa emergenza sanitaria ha completamente congelato queste attività per più di 3 mesi e le norme per la riapertura difficilmente li faranno rialzare tanto presto. Si vedranno il fatturato dimezzato vista la riduzione della clientela dovuta alla limitazione di numero e dovranno sostenere maggiori spese per l’adeguamento degli strumenti di lavoro. Penso che per questo settore sarà più difficile che per altri almeno fino a fine emergenza.

Le palestre

palestre

Per le Palestre ho visto che in qualche modo sono riuscite a districarsi con gli strumenti di comunicazione e molti si sono cimentati ne far fruire i propri corsi on line con video in streaming. Ottima idea per mantenere fidelizzati i clienti che poi non vorranno essere rimborsati per abbonamenti non fruiti. Mentre per quelle poco avvezze a comunicare la ripresa risulterà più onerorsa rispetto le prime.

Conclusioni

Una considerazione sulla situazione attuale nella struttura commerciale e industriale italiana.

Il nostro paese presenta una fortissima concentrazione di micro e piccole medio imprese, con una certa avversione alla tecnologia. Ad esempio i negozi di vicinato soffrono della concorrenza dei grossi poli commerciali e in questi decenni dove è stato evidente il boom tecnologico non si sono voluti adeguare o anche non hanno potuto farlo.

Ma posso dire lo stesso anche per le imprese industriali che non hanno investito sulla propria immagine web, in tempi di lockdown molte sono scomparse, in senso lato. Visto che l’utente costretto ad utilizzare internet come finestra sul mondo esterno, non li ha proprio visti, puff…scomparsi, mai esistiti, anche se trattasi di realtà pluridecennali…

Di conseguenza si è accentuato il divario tra imprese e i Giganti della vendita o produttivi, ma si è anche accresciuta la distanza con i propri clienti.

Sottovalutare il fattore comunicazione, li ha messi ancor più in ginocchio.

Ora se si vuole ripartire altro non resta che investire sulla comunicazione e sulla creazione di una struttura comunicativa efficacie e costante.

“Del futuro non vi è certezza” come ben sappiamo, ma dobbiamo sempre pensare al modo migliore per raggiungere sempre i nostri clienti e fidelizzarli se vogliamo vedere un futuro per le nostre attività.

Ti è piaciuto questo articolo? Continua con la lettura qui e comunque Grazie e a presto con il prossimo articolo

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

AttualitàCommunicationMarketingPillole di Marketing

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Bella domanda e non è una buona risposta il classico “Perchè lo fanno tutti”.
Un uso dei canali social deve essere fatto in modo consapevole e mai improvvisato.
Non basta essere su un social, non basta pubblicare una volta ogni tanto. Occorre una vera strategia che punti ad un obiettivo, che può essere la ricerca di nuovi clienti, la pubblicizzazione di un brand, la fidelizzazione dei clienti, il servizio di customer care, il miglioramento dell’immagine aziendale.

1.Come rendere remunerativo l'utilizzo dei social?

come monetizzare l'uso dei social

Hai fissato il tuo obiettivo, ed è quello di trasformare i follower in clienti, ma non vedi risultati a parte qualche mi piace. Non è un’impresa semplice convertirli e di certo se non fai pubblicazioni che rimandano al tuo sito, in caso avessi un e-commerce, i risultati tarderebbero ad arrivare. Non hai un sito E-commerce, come puoi fare? Suggerisco sempre di puntare al tuo sito,o una Landing Page, e tener monitorato l’afflusso dai Social. Il vero punto di conversione sarà proprio quello. Inoltre anche la sezione messaggi di Facebook può essere un punto di arrivo per convertire in clienti gli utenti Social.

2.Cura sempre i contatti

Cura i contatti

La fase principale ovviamente è la costanza nelle pubblicazioni, e fase molto delicata e importante è senza dubbio anche la risposta ai contatti ricevuti. Una risposta non adeguata e non tempestiva ti può far perdere un potenziale cliente. Si chiaro ed onesto, l’utente che si rivolge alla tua pagina per informazione cerca certezze non bidonate, sicuramente prima di giungere da te avrà vagliato molte informazioni. L’utente medio di internet oggi è un utente informato che naviga tra siti, social e forum, il tergiversare lo farà correre verso una fonte più sicura.

3.Costanza Costanza e ancora Costanza

Cura i contatti

Non mi stancherò mai di ripeterlo, l’essere sui social non può essere fatto saltuariamente, a tempo perso. Il tempo dedicato alla comunicazione Social non è mai perso, ed è molto delicato il come viene fatto. I canali Social sono il punto d’incontro con i propri clienti potenziali che ricercano nel Social informazioni, prodotti, e la stessa affidabilità dell’azienda.

4.Follower = Cliente?

follower-clienti

Non è sempre detto che chi ti segue automaticamente divenga un tuo cliente, ma ricorda che potrai trarre molti vantaggi dalla tua pagina Social non immediatamente quantificabili economicamente. Quali? Innanzi tutto potrai avere un’immagine sulle necessità degli utenti in tempo reale basandoti su richieste, commenti e gli stessi like. E questo potrà far si che tu raggiunga l’interesse del cliente potenziale. Se vuoi Follower-Clienti allora devi convertirli e per convertirli non ti basta la gestione della pagina devi utilizzare in modo intelligente le sponsorizzazioni, con una targhettizzazione adeguata per il tuo prodotto. Allora il social diviene funzionale e genererà contatti caldi ancor più se indirizzati ad una Landing Page o al tuo sito.

5. Come verificare i risultati?

statistiche social

Sembra banale ma la prima indicazione dei risultati te la danno sì gli introiti dalle vendite, ma vista la complessità dell’utilità del canale social, bisogna analizzare le statistiche. Ormai ogni piattaforma social offre le funzioni statistiche e combinate con le statistiche dal tuo sito puoi avere un’immagine del flusso degli utenti e dei riscontri effettivi che stai ottenendo. Non guardarli con superficialità, ma abbi sempre un occhio critico per capire il come mai del risultato e cerca di trovare sempre il modo per migliorarlo.

Ti serve una figura professionale che fa tutto questo? Consulta i miei servizi oppure contattami per maggiori informazioni. Oppure resta sempre aggiornato seguendomi su Facebook.

A presto

Laura

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

CommunicationMarketingPillole di MarketingSocial

5 Errori che uccidono la tua strategia

Certo Sbagliando si impara, ma certi errori è meglio evitarli in partenza.

Hai appena iniziato il tuo lavoro con un nuovo cliente che non conosci e ci tieni a far bella figura, come tutti del resto, ma a volte si rischia il tracollo senza nemmeno accorgersene.

Ecco 5 errori che non devi assolutamente fare per non affossare la tua strategia.

1. ASCOLTARE TROPPO IL CLIENTE

Ti sembrerà un paradosso, ma a volte è meglio ascoltare con un orecchio e far uscire il resto dall’altro, fare dunque orecchio da mercante. Fatti un’idea del tuo cliente, della sua azienda, approfondisci chiedendo tutte le informazioni che ti possono servire per costruire la strategia che ritieni più opportuna, ma attento a non cadere nell’errore di costruire una strategia per accontentare il cliente seguendo troppo le sue linee guida. RISCHI DI LAVORARE SU IPOTESI FATTE DA ALTRI e non da te conclarate e studiate. (PERICOLOSISSIMO)

2. ASSECONDARE TROPPO IL CLIENTE

5 errori che uccidono la tua stategia

Chi ha detto che il cliente ha sempre ragione, sbagliava!! Il marketing del servilismo non porta proprio da nessuna parte. Hai preso un lavoro? Hai in mente la strada da percorrere? Bene allora non farti distogliere dal tuo percorso. (Ovvio che non si può essere intransigenti con il proprio capo ma cerca di capire se le alternative che ti vengono chieste, rientrano in qualche modo nella tua strategia o per lo meno possono servire a raggiungere il tuo obiettivo). Ma secondo me se non le avevi ancora considerate forse un motivo c’era. Non svalutare mai le tue conoscienze, per poche che siano se hanno radici solide ti porteranno a raggiungere il tuo obiettivo. Abbi il coraggio di dire NO QUESTO NON E’ IL MOMENTO DI FARLO.

3. FARE TUTTO E SUBITO

5 errori che uccidono la tua stategia

Vuoi fare bella figura, mantenere il rapporto di lavoro, e ad ogni richiesta con entusiasmo ti butti a capofitto e prepari quello richiesto. Ogni cosa ha bisogno di tempo, stabilisci sempre i tempi di realizzazione di un compito per poterti organizzare nel modo migliore. E soprattutto datti il tempo per evitare di lavorare inutilmente, molte volte capita che chi ti ha chiesto la redazione di una mail, di un articolo, o di una pagina web, cambi idea improvvisamente e il risultato è quello di AVER BUTTATO VIA ORE DEL TUO TEMPO.

4. MARKETING STRATEGICO E OPERATIVO TUTTO IN UNO

5 errori che uccidono la tua stategia

Sembrerà scontato, ma non lo è poi così tanto. Solo perchè sei capace di fare una cosa non è detto che debba per forza farla tu. Se ti occupi di Marketing Strategico, non puoi metterti a fare Marketing operativo. Non farai bene nè l’uno nè l’altro. Chiarisci al tuo cliente che il Marketing Strategico si basa sui dati che ottiene dal lavoro del Marketing Operativo. In sostanza se disperdi il tuo tempo nell’operativo, non potrai svolgere efficacemente le analisi dello Strategico. RICORDA SEMPRE che il marketing strategico richiede tempo, tanto quanto quello operativo ed è fondamentale per monitorare e reindirizzare la strategia al bisogno.

5. PROMETTERE MARI E MONTI

5 errori che uccidono la tua strategia

L’errore più comune che un Marketer può commettere è quello di promettere che con il suo aiuto le vendite aumenteranno, i like cresceranno e via dicendo. Obiettivo del marketing è fare tutte queste cose, ma non sempre tutto fila liscio, se hai commesso almeno uno degli errori precedenti sicuramente qualcosa andrà storto. Poi il mercato è talmente mutevole che ciò che funzionava ieri oggi non serve più a nulla. Prova solo a pensare a cosa ha comportato per i marketers l’avvento del GDPR: il mail marketing ha subito una battuta d’arresto con una perdita inesorabile di leads; Oppure pensa all’algoritmo di Facebook e di Google che sono in continuo mutamento. Quindi armati di umiltà e proponiti solo per quello che sai fare. In fondo nella storia del marketing troverai centinaia e migliaia di campagne che hanno “floppato di brutto” e può capitare anche a te.

CONSIGLIO:

 

Fai del tuo meglio, con umiltà e professionalità e verrai ripagato.

 

un saluto

 

Laura

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

MarketingPillole di Marketing

La morte della SEO?

La SEO serve ancora?

Sento spesso parlare di quanto la SEO sia diventata o stia diventando inutile. Mi chiedo sempre con quale criterio si possa dire questo. Valutiamo assieme la situazione della SEO.

Per fare SEO:

  • Sappiamo che si lavora con le ottimizzazioni di testi e immagini e la scelta di parole chiave efficaci per migliorare il posizionamento delle pagine web.
  • Sappiamo per certo che le persone utilizzano i motori di ricerca per trovare informazioni sul web.

Mi chiedo:

Perché bisognerebbe abbandonare una metodologia che aiuti a migliorare il proprio posizionamento nelle SERP?

Personalmente credo che fare SEO non sia inutile e che un sito ben ottimizzato rispettando i vari criteri di questo metodo sia apprezzato dai motori di ricerca e soprattutto dagli utenti.

Per intenderci anche il semplice inserire un “alt” (testo alternativo ad un’immagine) può essere d’aiuto al navigatore in caso di non completo caricamento dell’immagine, oppure per gli utenti non vedenti.

Secondo voi è inutile?

Un impaginazione che rispecchi criteri di leggibilità è inutile?

Se state leggendo questo articolo è perché sono stati rispettati questi punti essenziali.

Ovvio è che per essere primi nei risultati dei motori di ricerca la SEO non basta, ma va correlata da una serie di azioni che ne potenziano l’efficacia. E la valutazione e l’utilizzo delle tecniche di una buona SEM.

La SEO rinasce sempre...

In Conclusione

Non reputo affatto che la SEO sia destinata al declino, piuttosto penso verrà maggiormente integrata come standard da adottare per una perfetta ottimizzazione dei contenuti di un sito e non solo.

Vorrei chiedervi la vostra opinione nei commenti. Parliamone insieme e se avete dei suggerimenti o volete dei consigli qui vi risponderò.

Ricordo che i commenti sono soggetti a moderazione per evitare lo spam. Vengono letti tutti e pubblicati successivamente al controllo.

Se sei interessato ai miei servizi di Marketing o desideri una consulenza non esitare a contattarmi.

Continua la navigazione leggendo anche gli altri articoli.

Buona lettura a presto

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

MarketingPillole di MarketingSEO

Fai da te? No marketing?!

Il marketing fai da te

Spesso mi capita di parlare con imprenditori di medio piccole aziende, che alla parola marketing mi rispondono:

“La pubblicità me la faccio da solo”

Apparentemente nessun errore in questa affermazione, se non la riduzione del marketing ad un mero strumento pubblicitario, cosa che non è. E poi chi sono io per intromettermi nelle decisioni aziendali?

Durante i miei studi mi è capitato più volte di sentire dai miei stimatissimi professori la frase:

“Chiedete voi agli imprenditori come fanno marketing, e loro vi risponderanno tutti che non hanno bisogno di imparare il marketing perchè loro lo applicano tutti i giorni.”

Il marketing d’esperienzastrategie di marketing

La storia economica italiana è costellata di imprenditori di successo, che hanno creato dal nulla quello che oggi chiamiamo marketing, e ne hanno fatto il loro successo. Solitamente hanno creato un impero partendo da un piccolo negozietto, una fabbrichetta in co-gestione, insomma sono partiti umili dal basso. Questi sono gli imprenditori che preferisco da cui bisogna prendere spunto ogni giorno. Hanno creato il loro impero un mattoncino alla volta, hanno fatto scelte, hanno sperimentato strategie, hanno puntato alla crescita del proprio brand.

il marketing d’oggigiorno

Grazie al lavoro degli imprenditori del passato oggi esistono grandissime realtà di successo, ma anche tante che hanno chiuso i battenti. Tutta colpa della crisi, della globalizzazione, della concorrenza?

Aimè non credo proprio!

ho visto grandi aziende che, passate di mano a generazioni successive, iniziarono ad annaspare e a cadere. Il marketing d’esperienza non esisteva più, tutti gli sforzi e le idee dei fondatori non erano servite, perchè nessuno aveva raccolto gli insegnamenti e li aveva contestualizzati alla realtà moderna. Non si può vivere di rendita per sempre, bisogna anche ridare energia alla propria attività, è come un figlio che devi nutrire per farlo crescere bene, e quando è in grado di sostenersi gli devi insegnare a farsi strada nella vita. Probabilmente è mancato proprio questo, i cambio generazionale che non ha appreso dal precedente.

Fare marketing oggi è più complicato

marketing di ogni giorno

Infatti quando sento nuovi imprenditori che si buttano in un’attività allo sbaraglio, senza nozioni di economia o di marketing, o meglio alcuna esperienza precedente o famigliare, mi vengono i sudori freddi! Certo la fortuna aiuta gli audaci, ma non gli stolti. Con l’utilizzo sempre più intensivo dei Social Media e delle risorse del web, non si può più improvvisare, il fallimento è dietro le porte. Il miglior modo per affrontare una nuova attività resta sempre quello di aggiornarsi, informarsi, studiare perchè no! Sono tante le cose da tener presenti per poter sopravvivere in questa giungla commerciale.Quando parlo con i miei clienti e valutiamo le varie strategie da intraprendere e le modalità,  spesso mi viene detto:

“Ma ce ne son di cose da fare!”

Ebbene sì, fare marketing per la vostra

servizi di marketing

azienda è un lavoro, che necessita tempo ed attenzione. Non è da improvvisare o da fare quando capita. Pensate bene a come investire il vostro tempo, volete:

  • svolgere l’oggetto aziendale

oppure

  • seguire il marketing

Certo nulla vieta di fare entrambi ed a seconda del tipo di azienda che avete potrete anche farlo. Ma se vedete che farlo porta via tempo al vostro obiettivo primario, valutate se non sia meglio esternalizzare le funzioni di marketing, o affidarvi ad una persona competente da inserire nel vostro organico.  Se il vostro problema è contenere i costi, sappiate che un marketing fatto male potrebbe danneggiarvi e farvene perdere ancor di più. Mentre studiare una strategia adeguata alle vostre esigenze potrebbe esservi di grande aiuto e aumentare le vostre entrate.

Se siete interessati a saperne di più potete contattarmi per un preventivo gratuito.

Se volete sapere che servizi vi propongo, potete trovarli nell’apposita sezione del sito.

Se volete potete seguirmi su Facebook, Linkedin, o Instagram.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

MarketingPillole di MarketingTecnologia

Marketing questa parola sconosciuta

*

Che ne sanno veramente di marketing?

Sempre più spesso mi capita di parlare con persone che si riempiono la bocca della parola marketing senza conoscerne minimamente il significato.

Molti semplicemente per farsi grandi e sapienti di fronte ad un possibile cliente, ma cosa capita se la persona che hai di fronte sa esattamente cos’è il marketing??

Definizione di marketing

Inizierò dandovi una prima definizione di Marketing, molto semplicistica, ma che probabilmente potrebbe farvi capire di cosa stimo parlando.

Il marketing è quel ramo dell’economia che studia il mercato (market), da cui prende origine il termine, e tutte le iterazioni tra azienda e consumatore, che in esso avvengono.

Negli anni ha subito molte evoluzioni e gli sono stati aggiunti aggettivi come Social marketing, Geo marketing, Web marketing fino al “recente” Neuro marketing. Tutte questi aggettivi non cambiano la sostanza di ciò di cui si sta parlando. Il marketing è il mix tra la conoscienza di un mercato e le azioni intraprese per raggiungere i propri obiettivi di business all’interno di esso. L’aggiungere un aggettivo che ne delimita il campo di azione non ne diminuisce l’importanza, anzi ne accresce la specificità nel ramo di operatività.

Tralasciando le varie moderne suddivisioni del marketing ne rimangono tre che sono immutabili e universalmente riconosciute, su cui si basa tutto il marketing, le basi:

1) Marketing Analitico

2) Marketing Strategico

3) Marketing Operativo

Ognuna delle tre è interconnessa alle altre ed ha i suoi metodi per il raggiungimento degli obiettivi. In altre parole c’è uno studio dietro, non è improvvisazione.

Onestamente quando sento parlare di marketing “drizzo” sempre le orecchie e cerco di “tarare” la persona che ho di fronte. Parlare di marketing, forse farà “FIGO”, ma se non se ne conosce il significato è come parlare ad un commercialista di partita doppia e bilancio, paragonandoli alle tabelline delle elementari.

Dietro al marketing c’è uno studio. Dalle azioni di marketing dipendono i risultati positivi o negativi di un’azienda sul mercato, non è di certo da improvvisare e sottovalutare.

Attenti ai Fake marketer

Quindi attenzione a chi parla di marketing con facilità, e non è minimamente del settore. Si farà grande per un secondo, ma se proverete ad approfondire vedrete che cercherà solo di vendervi aria fritta!

Contattami per conoscere i miei servizi di marketing, il preventivo è gratuito e senza impegno.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle mie pubblicazioni seguimi anche su Facebook.

un saluto

al prossimo articolo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

Pillole di Marketing

Http o Https?

HTTPS vs HTTP

Non mi si è inceppata la tastiera nello scrivere il titolo di questo articolo. Oggi vi voglio dare una dritta che molti di voi forse non sospettavano nemmeno.

Sto parlando dell’utilità di aver un sito con certificato SSL (Secure Socket Layer) o meno. Molti pensano che solo gli e-commerce o  pochi altri siti abbiano necessità di questo protocollo.

Nuove da Google

Ebbene sappiate che da una recente comunicazione dello stesso colosso Google, da luglio 2018, Chrome, con l’aggiornamento alla nuova versione,  penalizzerà tutti quei siti che non saranno sibilanti, considerandoli non sicuri a prescindere dal loro contenuto.

Sappi che la mancanza di un certificato SSL sul tuo sito, potrebbe così scoraggiare la navigazione dei tuoi utenti, ma potrebbe anche penalizzarti nelle Serp di Google.

Vuoi un vantaggio SEO?

SEOSe vuoi rendere maggiormente efficaci le tue strategie SEO, considera seriamente che un sito in https, verrà preferito da Google rispetto a uno privo del certificato SSL.

Un piccolo vantaggio temporaneo, visto il progressivo adeguarsi da parte della maggiorparte dei siti, ma sicuramente da tenere presente per adegure la tua strategia SEO.

Il tuo sito SIBILA oppure NO?

Commentate l’articolo con le vostre opinioni, oppure seguitemi su FacebookInstagram, per restare sempre aggiornati.

Sei interessato ai miei servizi di marketing, puoi contattarmi nella sezione contatti o qui al link.

Un saluto

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

Pillole di MarketingSEOTecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

Social Network Social Sì o social No?

Io vi direi di SI’ con riserva… E’ utile essere social solo se lo fai con cognizione di causa. Intendo semplicemente dire, che non bisogna farlo con leggerezza, visto che c’è in ballo l’immagine aziendale.

Detto questo quali e quanti social è meglio sceglierere?

Non ho una risposta definitiva da darvi purtroppo…Un Social Network che va bene per un’azienda, magari è meno indicato per un’altra e così via dicendo. Il problema è proprio decidere cosa fà al caso nostro.

Provate un pò?!Icone social

Se semplicemente cerchiamo su Google o su un qualsiasi altro motore di ricerca la parola “social network” ci troviamo di fronte a una moltitudine di proposte social, molte delle quali nemmeno pensavamo esistessero.

 

 Allora come scegliere?Scelta social

Buttarsi a capofitto, e aprire i più innumerevoli profili aziendali, vi dico subito che non ha molto senso. L’essere ovunque non da necessariamente grande rilevanza all’immagine aziendale. Anche perchè dovete considerare, che poi tutti questi profili vanno seguiti e alimentati continuamente.

Non fare l’errore del Prezzemolo

Himè  è proprio così, l’errore del prezzemolo, cioè l’essere ovunque senza creare una propria identità chiara e precisa.

Le soluzioni?

La prima cosa da fare è quella di mettere al centro la propria azienda o attività, analizzare le caratteristiche e decidere come poterle fare emergere al meglio attraverso i canali social.

  1. Se con la vostra attività volete dare brevi report giornalieri testuali, sceglierete Twitter.
  2. Se vendete sul web e volete creare un diario giornaliero dei vostri prodotti, opterete maggiormente per Facebook, Instagram
  3. Se i vostri interlocutori sono i ragazzi, allora dovete essere presenti sui social da loro utilizzati come Snapchat.
  4. E se infine volete un profilo professionale dove interfacciarvi solo tra professionisti vi è Linkedin.

Io ve ne ho citati solo alcuni, ma veramente ce ne sono una quantità impressionate.

Rete di social Network

Guardateli, studiateli e cercate sempre di capire se la vostra immagine aziendale ne risulterebbe migliorata.

Fate attenzione nella scelta, e una volta fatta, vi consiglio di curarli sempre al meglio, non siate pressapochisti ne va della vostra immagine. Non riuscite a farlo costantemente e di persona, allora affidatevi a persone che possano farlo costantemente e precisamente al posto vostro. Un volta ogni tanto non basta più.

I TEMPI CORRONO e la tendenza è sempre quella degli ultimi 10 anni. Considerate che le persone passano in media 4-5 ore giornaliere su internet e sui social.

Cosa ne deduco?

SE NON SEI SOCIAL NON CI SEI!

Quindi Siate Social e siatelo al meglio!

Tra i miei servizi includo anche la cura e il servizio di editor per profili social aziendali, contattatemi per maggiori informazioni o per ricevere un preventivo gratuito.

un saluto a presto

Laura

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

Pillole di MarketingTecnologia

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

FACEBOOK

 

Facebook ha brevettato nel 2016 un algoritmo per distinguere i suoi utenti in ricchi o poveri basandosi sui post.

Ebbene è proprio quello che accadrà nel prossimo futuro. Ovviamente non vi verrà chiesto nulla direttamente, ma vi verranno fatti tutta una serie di sondaggi apparentemente innocui che serviranno a Facebook per classificarvi in base al vostro reddito.

 

Ci possiamo opporre all’utilizzo dei nostri dati?

Attualmente veniamo già segmentati e nemmeno ce ne accorgiamo. Questo nuovo futuro  algoritmo fa scalpore perchè ci spia nel portafoglio, di fatto però non divulga nessun dato sensibile.  E di fatto,  Facebook ha una normativa sulla Privacy molto completa e che tutti noi abbiamo accettato, pur di utilizzare questo strumento Social. Diciamo che i giochi sono fatti ormai.

 

Come funzionerà questo algoritmo?

Con questo algoritmo verranno analizzate tutte le nostre abitudini, come già accade del resto, ma verranno prese in esame tutte quelle pubblicazioni che possono determinare uno status sociale.

 

Per esempio

Se per abitudine pubblichiamo foto, tag in negozi, piuttosto che acquisti di determinate marche di prodotti, verremmo suddivisi in fasce di reddito. In più Facebook provvederà di tanto in tanto a farvi dei piccoli sondaggi, quanti anni avete, quanti dispositivi tecnologici usate, oppure se avete viaggiato di recente e così via dicendo. Domande all’apparenza innocue, che serviranno all’algoritmo per suddividervi e accorparvi ad una fascia di reddito.

 

A quale scopo?

Questa nuova segmentazione verrà utilizzata da Facebook per rendere ancor più precesi gli strumenti promozionali a disposizione delle aziende. Già ora accade che veniate bombardati da messaggi sponsorizzati che vi vengono mostrati secondo le vostre abitudini di navigazione. Con questo algoritmo vi verranno mostrati sempre più prodotti o servizi affini al vostro status sociale. Le sponsorizzazioni per le aziende divengono ancora più mirate verso le necessità dei consumatori.

Vi lascio con una domanda e vi invito a rispondere:

 

Vi piace essere Social fino a questo punto?

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Attualità Marketing Privacy

Tele Marketing aggressivo? No grazie

Facebook Marketing Pixel Social Uncategorized

Come creare un pixel di Facebook

Facebook Marketing Pixel

Cosa fa il Pixel di Facebook

Attualità Facebook Marketing Pixel

Pixel di Facebook: a cosa serve?

internet Marketing Pillole di Marketing

Landing Page o Squeeze page?

internet Tecnologia

FTTC e FTTH Vuoi sapere che Fibra hai?

Attualità Marketing Social Tecnologia

FACEBOOK MA QUANTI PROBLEMI!

Attualità Communication Marketing Pillole di Marketing

Perchè comunicare per ripartire?

Tecnologia

Quando la Tecnologia sforna Asini

Google Plus Marketing Privacy

IL GDPR FUNZIONA DAVVERO?

Marketing

Marketing Biologico!

Communication Marketing Pillole di Marketing Social

Perchè bisogna utilizzare i Social?

Marketing Pillole di Marketing

5 Errori che uccidono la tua strategia

Marketing Pillole di Marketing SEO

La morte della SEO?

Marketing Pillole di Marketing Tecnologia

Il Marketing fai da te

Pillole di Marketing

Marketing questa parola sconosciuta

Privacy Tecnologia

Attenti alla Privacy!

Pillole di Marketing SEO Tecnologia

Http o Https?

Pillole di Marketing Tecnologia

Social o non Social? Questo è il problema…

grafica Tecnologia

Scegliere un logo di Tendenza?

Tecnologia

QR code un ponte verso il digitale?

Algoritmo Facebook

Algoritmo Facebook: ti farà i conti in tasca!

SEO

Fare SEO è indispensabile?

4C Communication consumer convinence cost Pillole di Marketing

Evoluzione del Marketing mix le 4C

Pillole di Marketing Pysical Evidence

4P+3 Physical Evidence

Pillole di Marketing process

4P+3 Process

people Pillole di Marketing

4P+3 People

Pillole di Marketing promotion

Le 4P La Promozione (Promotion)

Pillole di Marketing place

Le 4P: IL PLACE (DISTRIBUZIONE)

Pillole di Marketing price

Le 4P: IL PREZZO

Pillole di Marketing Product

LE 4P Product

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di HCM

Dove sono

Orari

HCM riceve solo su appuntamento. Per richiedere un incontro contattatemi attraverso la sezione CONTATTI

Ricevo nei seguenti orari:

LUN-VEN dalle 09:30-17:30

Follow me

On Facebook

Post Recenti

CONTATTAMI

Vuoi avere maggiori informazioni sui miei servizi o richiedere un appuntamento?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita

Algoritmo Facebook